I nostri obiettivi: Prevenzione, Sicurezza, Qualità della Vita

OmniProfiler: il nostro progetto per aiutare gli anziani

Abbiamo messo a frutto le nostre capacità nella domotica e le nostre esperienze in integrazioni tecnologiche per creare una soluzione in grado di aiutare l’anziano a prendersi cura di se stesso, dare uno strumento a parenti e medici per vegliare sui propri cari.

Leggi la presentazione con tutti i dettagli del nostro progetto »

Prevenzione

Ogni giorno raccogliamo in maniera non invasiva le attività dell’anziano.

Utilizziamo gli eventi che ci ritornano dalla domotica, come l’apertura e chiusura delle tapparelle, l’accensione delle luci, l’uso degli elettrodomestici, per creare un profilo della giornata dell’anziano.

Riceviamo il peso, i passi, la qualità del sonno dai sensori di fitness dei maggiorni produttori: Fitbit, Withings, Garmin, …

Uniamo tutti questi dati per creare un profilo completo delle abitudini e dello stato di salute dell’anziano.
Analizziamo i cambiamenti nel tempo e segnaliamo a parenti e medici possibili sintomi di disagio.

Sicurezza

Possiamo creare delle regole giornaliere che controllino particolari azioni quotidiane.

Possiamo inviare una mail per i parenti quando l’anziano si alza al mattino.
Inviare un report di come ha passato la notte, quanto e come ha dormito, quante volte si è alzato.
Spedire un report giornaliero delle attività del proprio caro.

Analizzando i dati su lunghi periodi, possiamo avvisare il medico quando alcuni parametri, come il peso o la mobilità, degradano costantemente o cambiano in maniera inaspettata.
Così come avvisare il medico quando i cambiamenti non sono quelli previsti in funzione delle cure somministrate.

Controllo

Abbiamo sviluppato una semplice e sintetica visualizzazione delle attività rilevate, che l’anziano può visualizzare direttamente sulla propria televisione.

Un portale internet, con il massimo rispetto della privacy e della sicurezza dei dati, rende disponibili tutte le informazioni acquisite ed elaborate graficamente per parenti e medici.
Semplici funzioni permettono di creare regole di alert e abilitare o disabilitare l’invio dei reports.

Un sistema di controllo centralizzato permette di rilevare immediatamente eventuali anomalie dei sensori utizzati ed intervenire anche remotamente per il loro ripristino.

Localizzazione

È importante sapere dove si trova l’anziano e come si muove all’interno della propria abitazione o della struttura che lo accoglie.

Abbiamo progettato un sistema di geolocalizzazione interna, che come il GPS di un navigatore, permette di sapere dove si trova una persona all’interno di un edificio.

Un sistema di antenne wirless e un piccolo rilevatore della dimensione di un bottone con un’autonomia di più di un anno, indossato dall’anziano, permettono di localizzarlo con precisione negli ambienti chiusi.

I dati di localizzazione permettono di affinare il profilo comportamentale andando a conoscere quando e quanto tempo è passato nei diversi locali.

Nelle strutture medicalizzate la localizzazione interna aiuta medici ed infermieri a trovare e soccorrere più celermente l’anziano in difficoltà.

L’analisi dei suoi spostamenti può essere un indicatore per l’individuazione precoce di casi di Alzheimer.